Convegno sulle Watts Towers di Simon Rodia a Rivottoli di Serino

Il 9 ottobre 2022, per l’intera giornata, Serino ha reso omaggio a un suo illustre figlio: l’artista Simon Rodia.Sabato “Simon” Rodia nasce a Serino, alla frazione Rivottoli, il 12 febbraio 1879. Verso la fine del 1891 emigra in America. A Watts, un distretto residenziale della parte sud di Los Angeles, dal 1921 al 1954, per più di trent’anni, costruisce tre torri di ferro di altezze diverse (la più alta è di 30 metri), con materiali raccattati per strada, quali acciaio, bottiglie di vetro, ceramiche e altri rifiuti ai quali ridà vita e nuova forma. Realizza quelle che sono passate alla storia come le Watts Towers, una sorta di arca, nella quale le tre torri fungono da alberi di una nave ideale e immaginaria. Cosa pensavano di lui le cosiddette “persone normali”? Potete immaginarlo. Che era un pazzo. Invece era un visionario, nel senso buono del termine. Uno che è andato oltre le convenienze e le consuetudini e che ha avuto il coraggio di dare forma a un suo sogno. Oggi il quartiere Watts è famoso proprio grazie a Simon Rodia, apparso addirittura sulla copertina del mitico Sgt. Pepper’s Lonely Hearts Club Band, dei Beatles. Tra gli artisti raffigurati, infatti, c’è proprio lui: il nostro Simon Rodia!

Tante sono le iniziative previste, come si puòvedere dalla locandina, tra cui il Convegno sulle Watts Towers di Simon Rodia e la presentazione del libro “I Rodia di Rivottoli” di un altro personaggio illustre di Serino: il mitico marinaio di montagna Ottaviano De Biase.

Sabato “Simon Sam” Rodia